.

.

giovedì 2 marzo 2017

SFORMATO DI SARDE E CARCIOFI DELLA SIGNORA INA


Lo "Sformato di Sarde e Carciofi" è una preparazione della quale ho sempre sentito parlare ma che non avevo mai mangiato. 

Da tempo la mia amica Giusi mi prometteva che avrebbe provveduto a colmare questa mia lacuna culinaria quando la sua mamma, la Mitica Signora Ina, lo avrebbe preparato.
Quel tempo è arrivato e in una deliziosa pirofila , mi è stato recapitata questa ottima pietanza!! 
 E' un piatto stupendo che racchiude grande parte della tradizione gastronomica siciliana. 
Molto simile alle "Sarde a Beccafico" palermitane ma arricchite da un ingrediente per il quale andiamo veramente matti: I Carciofi !! 
Quindi, tutto il sapore delle buone sarde fresche del nostro Mediterraneo, la famosa "Passolina e Pinoli" ovvero il mix di pinoli e uvetta di Corinto, i cuori di carciofi, tenerissimi e dolci, appena rosolati con cipollotti primaverili...pangrattato e formaggio grattugiato per un piatto che vi conquisterà!



Ingredienti per 4 persone:
- 1\2 kg di sarde diliscate (al netto di interiora e lische)
- 4 carciofi
- 3 cipollotti
- 100 gr. pangrattato
- 1 cucchiaino di zucchero
- 50 gr. di Parmigiano grattugiato (o altro formaggio)
- 10 foglie d'alloro
- 100 gr. di passolina e pinoli oppure 80 gr. di uva passa e 20 gr. di pinoli
- 50 gr. olio d'oliva extravergine

Procedimento:
- sciacquate  la sarde diliscate
- mondate i carciofi dalle foglie dure e ricavate i cuori, eliminate il "fieno" interno e affettate sottilmente
- mettere i cuori di carciofi affettati in acqua acidulata con succo di limone e lavarli
- sciacquare abbondantemente i carciofi e tamponarli con uno strofinaccio per eliminare l'acqua in eccesso
- mondare i cipollotti e affettarli
- in una padella mettere 3 cucchiai di olio d'oliva e i cipollotti e soffriggere 3 minuti a fuoco basso
- aggiungere i cuori di carciofo affettati e aggiustare di sale
- cuocere per 5 minuti a fuoco basso e con il coperchio, mettere da parte
- ammollare la passolina e pinoli o l'uva passa e i pinoli in una tazza con acqua tiepida
 - "atturrare"  cioè tostare il pangrattato con lo zucchero  in una larga padella antiaderente, a fuoco basso, mescolando con un cucchiaio di legno
- quando cominciarà a brunirsi lievemente e a sprigionare un fantastico profumo, togliete dal fuoco

- in una ciotola mettere il pangrattato con il formaggio grattugiato , la passolina e pinoli ammollata, prezzemolo fresco, una macinata di pepe bianco (facoltativo) e 4 cucchiai d'olio d'oliva
- amalgamare questi ingredienti
- in una pirofila oliata disporre uno strato di sarde, uno strato di carciofi, uno strato di pangrattato condito e qualche foglia d'alloro
- continuare in questo modo sino ad esaurimento degli ingredienti e completare con il pangrattato
- dare un giro d'olio d'oliva e infornare per 20 minuti a 200°













18 commenti:

  1. Ciao Mimma, non amo particolarmente il pesce ma questa te la copio!!Complimenti. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  2. Cara Mimma, ma che strano piatto ci fai vedere, sai sarei curioso di provarlo!!!
    Ciao e buona serata cara amica con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. un piatto veramente squisito, prendo nota!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  4. Carciofi e sarde è un abbinamento che non ho davvero mai provato. Ora sono molto curiosa.

    RispondiElimina
  5. Questo piatto racchiude dei sapori tipici della tua terra che non sai come mi manca...

    RispondiElimina
  6. proverò a farlo con i nostri sardoni, bella idea Mimma,deve essere molto gustoso ! Buon we!

    RispondiElimina
  7. Si vede proprio che questo piatto racchiude in sé tutte le tradizioni del tuo Paese: è l'esempio di quanto ci sia da imparare ed amare della nostra Italia! :o)
    Grazie per questa condivisione, gastronomica e culturale...
    Lory
    Bazzicando in Cucina

    RispondiElimina
  8. Adoro i carciofi e questo piatto è molto gustoso, da provare. Bacioni e buon weekend

    RispondiElimina
  9. Che bontà questo piatto ! Tutti i profumi e i sapori caratteristici del mediterraneo. Una vera delizia!

    RispondiElimina
  10. Non ho parole...è semplice e ricca allo stesso tempo...un'idea splendida per un pesce semplice, da rifare assolutamente!!
    Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  11. Quanto profumo della tua Sicilia in questo piatto.Ricco,geniale direi e che per ora assaporò con l'immaginazione è quanto mi piace.Cimplimenti Mimma,tu si che sai cucinare,tu e naturalmente la Signora Una😘

    RispondiElimina
  12. Questo sformato lo rubo subito cara, che bontà con i carciofi!!!!

    RispondiElimina
  13. Un piatto che non ho mai provato, ma che solo leggendo gli ingredienti mi attira moltissimo, grazie per averne condiviso la ricetta con noi!
    baci e buona domenica!
    Alice

    RispondiElimina
  14. Mi fai sempre tornare in Sicilia e ai miei amati ricordi....prima o poi trovero' il coraggio di ritornarci anche se mamma non c'è piu'....sei bravissima e bellissima ciao Mimma

    RispondiElimina
  15. Qui viene l'acquolina in bocca già a leggere l'introduzione, immagino che bontà che deve essere!

    RispondiElimina
  16. Ottimo piatto! sai che io adoro il pesce? Dalle mie parti mi limito molto, perchè non è assolutamente fresco e mi devo accontentare. Ma quando mi trovo in posti di mare, di solito, non me lo faccio mancare. Brava la signora Ina e bravissima tu che hai replicato e ci hai regalato questa delizia.

    RispondiElimina
  17. Non conoscevo questo bel piatto, ma mi attira molto. Amo tutti gli ingredienti usati e prima o poi proverò a farlo! Buona serata

    RispondiElimina
  18. Fantastico! Non ci sono parole! Grazie per averlo postato!
    Un bacio
    Rosa

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di quì!!!
I vostri messaggi mi fanno molto piacere perchè mi aiutano a migliorare !!!